itQuesta pagina e stata tradotta automaticamente. Ci scusiamo per eventuali errori.
Twitter
Facebook
Google Plus
Youtube
RSS SiteRSS Blog
News Letter
Itinerario Scalate Itinerari GR Himalaya Isole Via Ferrata Altre Per Zona Immersioni Vedi tutti gli itinerari su Google Maps
Crea il tuo itinerario Contatti Chi Siamo Foro Entre Montañas Blog Entre Montañas
 Monte Perdido...
Huesca - 1 Tappe - 8Km. - 1.200Pos/1.200Neg - Difficile - Percorso di andata e ritorno - Settembre 2005
cargando..
Cargando Google Maps...
Dove sono:   Home > Ascensioni > Monte Perdido
Torna

Hoja  Monte Perdido...






Monte Perdido

Monte Perdido è il più alto dei Pirenei ed europeo massiccio calcareo. La sua cima più alta del Monte Perdido è 3.355 m.

Il massiccio del Monte Perdido, conosciuta come Las Tres Sorores o Treserols, compongono le cime del Monte Perdido (3.355 m), il cilindro (3.328 m), e Añisclo (3.263 m), chiamato anche il secondo, Soum de Ramond dedicato a pireneísta Louis Ramond de Carbonières, che per primo si avvicinò e gli disse. In questo settore ci sono 22 cime che superano i 3.000 metri.

Il massiccio del Monte Perdido è parte di y Parco Nazionale di Monte Perdido, formata a sua volta da quattro valli di straordinaria bellezza Ordesa Southwest, Añisclo Sud, Sud-Est e Pineta Escuaín est. Parte del massiccio del Nord in territorio francese, come parte del Parco Nazionale dei Pirenei, mettendo in evidenza la Valle e il Cirque de Gavarnie, un altro imponente circo glaciale alla sua testa è la cascata più alta in Europa, con oltre 400 metri di dislivello.

Nella parete nord del Monte Perdido è uno dei pochi ghiacciai che ancora esistono nei Pirenei, anche se lento ma costante declino. E 'un linguaggio con un sacco di pista, che ha un fronte di circa 750 metri e va da 2.700 a 3.250 metri.

Tra gli alpinisti, il Monte Perdido gode di grande popolarità, perché è relativamente facile da intraprendere tremila. La via normale di salita è tramite il rifugio Goriz (2.200 m), dove è comune per passare la notte, e il canale di "bacinella", uno dei punti neri nei Pirenei, dove molte persone sono state uccise nel tentativo di raggiungere la cima.

Questo massiccio è incluso nella Riserva di Ordesa-Viñamala una biosfera dall'UNESCO nel 1997.

Huesca


Resumen de la ruta
lugar Lugar Número de estapas Días Longitud Longitud Desnivel Positivo Desnivel Desnivel Positivo Desnivel Negativo Desnivel Desnivel Negativo Dificultad Dificultad Tipo de ruta
Tipo ruta
Huesca 1 8 Km. 1200 m. 1200 m. Alta Recorrido de Ida y Vuelta


Monte Perdido | Entre Montañas



1. Monte Perdido

Salire

Distanza: 8 Km.Dislivello 1.200 m. - Dislivello 1.200 m.Tempo: 10 h.
Monte Perdido

Il punto di partenza più comune è il rifugio Goriz. Si accede alla stessa proprietà per il parcheggio parco nazionale di Ordesa da Torla strada asfaltata (in estate in autobus da Torla) da qui a piedi 3: 30-4 pm. seguendo il GR 11.

Si può anche andare dalla pista Nerín Torla colletto Arenas, poi Cuello Gordo da dove si prosegue a mezzacosta sulle pendici della Sierra Custodia prendendo una vista mozzafiato sul Ordesa Canyon in 1 h. 30 '. In estate c'è un autobus da Nerín fino Arenas collare. Si dovrebbe chiamare diversi giorni in anticipo per prenotare biglietti per l'autobus e che riempie abbastanza facilmente.

Prendiamo la seconda opzione.

Dal luogo dove abbiamo lasciato l'autobus, abbiamo preso la strada sulla destra. Questo sentiero porta a Cuello Gordo; i nostri piedi e dall'altezza a cui ci troviamo, Valle di Ordesa è maestoso. Abbiamo attraversato una cintura di penna di grandi dimensionidente e in circa 40 minuti, ci troviamo nel pieno della fase di pioli Soaso a cui si accede se il percorso è tratto dalla Pradera de Ordesa.

Da questo punto, il rifugio Goriz presto essere visto.

Una volta Goriz devono salire dalla prima linea quasi perpendicolare alla piazzetta dove il rifugio è sollevato, non prendere quello giusto, sembra più appropriato. Questo tratto, anche se semplice, diventa pesante perché richiede gradualmente su numerose piste.

Si prosegue poi scendendo a zig-zag camino. Una volta attraverso, abbiamo un'altra caratteristica macchia guai per la "cava". E 'importante seguire le tappe correttamente per scegliere il percorso sicuro ed evitare situazioni di rischio. Questa trama è complicata, dal momento che la pendenza e il terreno scivoloso difficile viaggio.

A pochi metri per raggiungere lago ghiacciato si attraversa un muro attraverso il quale scorre un pePrimavera Queno; ristrettezza e pietra bagnata richiedono particolare attenzione in questi pochi metri.

Anche in questo caso il campo ci dà la possibilità di scegliere tra due percorsi, un balcone, passo corto, e un piccolo sentiero che costeggia, un po 'di più, e ben segnata da pietre miliari. Alla fine, e dopo aver scalato un piccolo pendio pietra si possono scorgere il lago e la sputacchiera ghiacciato.

La strada è stretta e corre lungo i balconi e le pareti che disegnano la parete nord della montagna. Il sentiero è breve e dobbiamo salire a pochi metri giù una roccia lascia il posto a ghiaie, l'ultimo ostacolo prima della cima ambita.

Questa è la zona più difficile con neve e ghiaccio. La pietra sciolto e grande forza eccezionale di andare a quattro zampe quasi tutto il percorso. È necessario cercare ancora afferrare pietre che, come in molte occasioni, cercando di fare un passo avanti, si scivola e finisce per prendere tre passi indietro.

Una volta che questo ostacolo, il piccoloelevazione che ci separa dalla vetta è una breve passeggiata che porta ad uno dei paesaggi più belli che si può vedere, la grandezza dei Pirenei intorno. Tutta la fatica che ha causato a elevarci emozione diventa quando ci siamo goduti le opinioni di 3355 metri sul quale abbiamo sollevato.


Scarica documenti



PDF         Mapa         kml         kmz         gpx         zip





© Entre Montañas ©