itQuesta pagina e stata tradotta automaticamente. Ci scusiamo per eventuali errori.
Twitter
Facebook
Google Plus
Youtube
RSS SiteRSS Blog
News Letter
Itinerario Scalate Itinerari GR Himalaya Isole Via Ferrata Altre Per Zona Immersioni Vedi tutti gli itinerari su Google Maps
Crea il tuo itinerario Contatti Chi Siamo Foro Entre Montañas Blog Entre Montañas
 Mirador de Horcados Rojos...
Cantabria - 1 Tappe - 10Km. - 500Pos/500Neg - Facile - Percorso di andata e ritorno - . luglio 2012
cargando..
Cargando Google Maps...
Dove sono:   Home > > Mirador de Horcados Rojos
Torna

Hoja  Mirador de Horcados Rojos...





Punto di vista Horcados rosso è una delle imprecisdibles del tour Parco Nazionale Picos de Europa ed è contrassegnato con macchie bianche e gialle sotto il nome di " PNPE PR-23 ".

La collina Horcados rosso si trova nel cuore del Massiccio Centrale, tra le cime del Peak Tesoriere e Horcados rosso . Serve come un passaggio naturale tra l'area rifugio di Cabaña Veronica e riparo Urriellu (Naranjo de Bulnes) , dove un passaggio popolare nel famoso attraversamento del Massiccio Centrale da nord a sud o viceversa.

La salita al passo è già un bel viaggio, come la vostra situazione e l'altitudine (2.343 m.) Lo rendono una magnifica vista.

Il Picos de Europa è una formazione di calcare si estende Asturie, Cantabria e Leon, e mette in risalto la loro Alturcome, in molti casi superiori a 2.500 metri, così vicino al Mar Cantabrico sono quindi nel suo punto più settentrionale si trova a soli 15 km dal mare, prendono le distanze.

Geograficamente il Picos de Europa sono nella linea della Cordigliera Cantabrica, anche se sono considerati un'unità separata di quest'ultimo per la sua formazione recente. Occupano una superficie totale di 64.660 ettari nelle tre province.

Il Picos de Europa sono divisi in tre massicci: le montagne occidentali o Cornión, Massiccio Centrale o Urrieles, e il massiccio orientale o Andara. Le cime più alte si trovano nelle montagne del Urrieles, che risulta essere il più robusto dei tre, per quattordici dei suoi picchi superiore a 2.600 m di altitudine, con Cerredo Torre, 2.650 m, e il tetto della montagna e il terzo più alto nella penisola iberica dopo la Sierra Nevada e dei Pirenei. Un'altra montagna è parte di questo massiccio è il NaranBulnes o Picu jo Urriellu di grande importanza storica nella montagna spagnola. E 'la prima conquistata nel 1905 da Pedro Pidal, marchese di Villaviciosa.

In montagna occidentali o Cornión, chiamato per la forma del corno con la sua silhouette viene avvistato da ovest, si trova il Santo Rock, che a 2.596 metri sul livello del mare supera i 110 al prossimo vertice del monte La Torre di Santa Maria e Santa Enol Torre. Per queste due montagne, il Santo e la Rocca Torre Santa, questa montagna è anche conosciuto come the Rocks Santi.

Il massiccio orientale, chiamato anche Andara essere in esso il circo con lo stesso nome, è il più modesto dei tre, sia in altezza (il tetto, Lechugales Morra, raggiungendo 2.444 m sul livello del mare) e verticalità

Cantabria


Resumen de la ruta
lugar Lugar Número de estapas Días Longitud Longitud Desnivel Positivo Desnivel Desnivel Positivo Desnivel Negativo Desnivel Desnivel Negativo Dificultad Dificultad Tipo de ruta
Tipo ruta
Cantabria 1 10 Km. 500 m. 500 m. Fácil Recorrido de Ida y Vuelta


Mirador de Horcados Rojos | Entre Montañas



1. Mirador de Horcados Rojos

Salire

Distanza: 10 Km.Dislivello 500 m. - Dislivello 500 m.Tempo: 04:00 h.
Mirador de Horcados Rojos

Fuente , prendere la funivia per un breve viaggio di soli quattro minuti supera 753 metri di altitudine, e ci lascia alla stazione a monte conosciuto come "The Wire". Qui troverete un ristorante e un belvedere con una splendida vista della Cordigliera Cantabrica.

Prendiamo il sentiero che conduce dal cavo verso la paradiso Áliva e vedrete contrassegnati con macchie bianche e gialle. Abbiamo camminato lungo la strada ampia in buone condizioni e che ci lascia circa 15 minuti in Covarrobles Horcadina di una piccola collina che separa la zona di Aliva cavo praderíos. A questo punto, la strada si biforca e abbiamo preso la svolta verso sinistra, che passa sopra il ghiaione che scende dalla Peña dimenticato.

A soli circa 300 metri dopo il primo turno, la strada si trasforma in una curva 180 nota come " La Vueltona ". In questa curva, si lascia la strada per prendere una volontàndêro lasciando alla nostra destra e che questa volta passa che cadono su terreni sassosi Peña Vieja.

Ci siamo trasferiti su Pedreros Old Rock e il percorso ci lascia ai piedi di un pendio costellato di massi staccati dalle vette circostanti. Abbiamo superato questo versante attraverso un percorso a zig-zag caotica che corre tra le grandi rocce. Nonostante il roccioso caotico, il sentiero è ben marcato e segnalato in ogni momento.

Una volta che questo cornicione, e abbiamo visto chiaramente lasciato il rifugio della nostra Ranger Veronica , situato in cima ad un promontorio roccioso. Di fronte, la parete verticale ed imponente torre sud ci appare Horcados Reds. A lei il cammino che ci conduce attraverso un nuovo ghiaioni fino a quando ci siamo ritrovati ai piedi della torre, a quel punto compare un nuovo bivio. Il sentiero si stacca sulla sinistra in cabina rifugio Veronica. NoSOther, prendiamo a destra dopo un duro zig-zag tra le rocce che si trovava in cima del Col Horcados Reds a 2.343 m. di altitudine.

Dal passo si aprirà una vista spettacolare. A sud, la zona Veronica cabina con le sue cime circostanti che l'abbigliamento, e all'orizzonte, siamo in grado di distinguere chiaramente le cime delle montagne di Palencia.

A nord, il punto di vista non toglie. Se la giornata è limpida, la luce raggiungerà la Cordigliera Cantabrica e Cuera mare, e come ciliegina sulla torta, Picu Urriellu (Naranjo de Bulnes) si erge maestosamente. Gli ultimi metri della mitica parete sud e la difficile parete ovest
perfettamente sighted.
Il ritorno lungo lo stesso percorso.


         Profilo tappa: Mirador de Horcados Rojos
Profilo tappa: Mirador de Horcados Rojos


Scarica documenti



PDF         Mapa         gpx         zip





© Entre Montañas ©